L’orecchio interattivo

Guida al funzionamento dell’udito umano

Quali funzioni offre
l’orecchio interattivo

Icona di aiuto

Breve guida alle funzioni dell’orecchio interattivo

Spostando il puntatore del mouse sui cerchietti all’interno dell’orecchio interattivo potrete scoprire come funziona ognuna delle sue parti costitutive.

  • L’orecchio esterno

  • Ingrandimento dell’orecchio interno

  • Ingrandimento dell’orecchio medio

  • Viaggio alla scoperta dell'orecchio

Alla scoperta dell’orecchio medio Alla scoperta dell’orecchio esterno

L’orecchio interattivo

L’orecchio svolge una duplice funzione ed è responsabile sia del senso dell’udito che di quello dell’equilibrio. È composto da tre parti: orecchio interno, orecchio medio e orecchio esterno. L’orecchio interattivo risponde alle principali domande sull’udito, spiegando quali sono le parti che compongono l’orecchio, a cosa servono e come funzionano esattamente.

Padiglione auricolare
Helix
Antihelix
Concha
Antitragus
Lobo auricolare
Cartilagine
Muscolo temporale (Musculus temporalis)
Osso temporale
Canali semicircolari
Nervo acustico
Nervo facciale
Condotto uditivo esterno (Meatus akustikus externus)
Mastoid
Nervo facciale
Vena giugulare
Processus styloideus ossis temporalis
Carotide
Timpano (Membrana tympani)
Tromba di Eustachio (tuba uditiva)
Orecchio esterno – Benvenuti nell’orecchio interattivo! Spostando il puntatore del mouse sui cerchietti potrete scoprire come funziona ogni singola parte dell’orecchio. Questa grafica illustra l’orecchio esterno.
La parte visibile dell’orecchio. Il padiglione auricolare convoglia il suono nel condotto uditivo.
Il bordo del padiglione auricolare.
Cartilagine arrotondata, parte del padiglione auricolare.
Rientranza circolare del padiglione auricolare.
Piccola cartilagine di fronte al condotto uditivo, parte del padiglione auricolare.
Il lobo è una zona riccamente irrorata di sangue, che aiuta così a mantenere calde le orecchie.
Tessuto flessibile appartenente al padiglione auricolare.
Appoggiando un dito nel punto corrispondente mentre state masticando, potete sentire questo muscolo che lavora.
Questo grande osso contiene e supporta l’organo dell’udito.
Tre tubicini a forma di anello collegati tra loro che rilevano i movimenti rotatori e sono responsabili del senso dell’equilibrio.
Il nervo acustico trasmette informazioni sensoriali al cervello.
Questo nervo si estende dal cervello fino al viso passando attraverso l’orecchio. Trasmette i segnali che controllano le espressioni del volto.
Il suono viene convogliato attraverso il condotto uditivo fino all’orecchio medio e all’orecchio interno. Qui si forma il cerume che protegge l’orecchio dai batteri.
L’osso si trova sotto la mandibola e collega i muscoli del collo, della nuca e della schiena.
Questo nervo si estende dal cervello fino al viso passando attraverso l’orecchio. Trasmette i segnali che controllano le espressioni del volto.
Queste vene trasportano il sangue che scorre in direzione della nuca.
Un piccolo osso appuntito collegato con la lingua e la laringe.
Questa arteria trasporta il sangue al cervello.
Il timpano è una barriera tra orecchio esterno e orecchio interno. Trasporta le onde sonore nell’orecchio medio.
La tromba di Eustachio collega l’orecchio con il naso e serve a compensare la pressione tra orecchio medio e atmosfera.
Canale semicircolare anteriore
Canale semicircolare posteriore
Canale semicircolare laterale (orizzontale)
Canali semicircolari
Ampolle
Utriculus
Sacculus
Finestra ovale
Finestra rotonda
Nervo dell’equilibrio
Nervo facciale
Nervo acustico
Ductus cochlearis
Cochlea
Cupula cochleae
Orecchio interno – Nell’orecchio interno le onde sonore vengono trasportate in un liquido e muovono i minuscoli peli presenti al suo interno, che inoltrano così i segnali acustici al cervello.
Contiene un liquido che durante i movimenti scorre attraverso minuscoli peli e determina la rotazione della testa.
Contiene un liquido che durante i movimenti scorre attraverso minuscoli peli e determina il movimento e l’equilibrio.
Contiene un liquido che durante i movimenti scorre attraverso minuscoli peli e determina la posizione perpendicolare.
Tubicini con diverse angolazioni e collegati tra loro che sono responsabili del senso dell’equilibrio. Collegano le ampolle all’utricolo.
Nelle ampolle sono presenti piccoli ammassi di minuscoli peli che elaborano i segnali provenienti dai canali circolari e modificano i modelli elettrici per determinare l’equilibrio e il movimento.
Così come il sacculo, l’utricolo registra i movimenti e fa parte dell’organo dell’equilibrio.
Un piccolo accumulo di cellule sensoriali che trasmettono informazioni sui movimenti della testa al cervello, contribuendo così al senso dell’equilibrio.
Attraverso questa apertura le onde sonore vengono trasportate dal timpano e dagli ossicini.
Attraverso questa apertura verso l’orecchio medio le onde sonore vengono trasportate dagli ossicini nel liquido della coclea, dove stimolano le cellule sensoriali.
Il nervo principale per la trasmissione di informazioni sulla forza di gravità e sul movimento provenienti dal sacculo, dall’utricolo e dai condotti semicircolari.
Nel suo percorso che va dal cervello fino al viso il nervo facciale scorre vicinissimo all’orecchio interno.
L’importantissimo nervo principale che trasporta le informazioni dalla coclea al cervello.
Il condotto della coclea è pieno di endolinfa, un liquido nel quale le onde sonore si propagano sotto forma di onde liquide.
La coclea è la parte dell’orecchio interno che ci permette di udire i suoni. Qui le onde sonore vengono trasformate in onde liquide, in modo che la coclea possa elaborarle.
La punta conica della coclea.
Perilymphe
Scala vestibuli
Membrana di Reissner
Stria vascularis
Ductus cochlearis
Endolymphe
Membrana esterna
Corti-Organ
Scala tympani
Coclea – Sezione della coclea, la parte dell’orecchio interno in cui ha luogo la percezione vera e propria dei suoni.
Il liquido presente nella scala timpanica e nella scala vestibolare che trasporta le onde fino al dotto cocleare.
Condotto che contiene la perilinfa e trasporta le onde sonore al dotto cocleare. Svolge la stessa funzione della scala timpanica.
Membrana che separa l’una dall’altra le tre camere interne della coclea.
Qui si forma l’endolinfa per il dotto cocleare.
Condotto che contiene l’endolinfa e sede dell’organo del Corti.
Attraverso questo liquido le onde vibratorie si propagano e stimolano i recettori nell’organo del Corti.
Parte ispessita della membrana esterna protettiva del dotto cocleare.
Nell’organo del Corti si trovano oltre 20.000 recettori che convertono le onde sonore in impulsi comprensibili al cervello.
Condotto che contiene la perilinfa e trasporta le onde sonore al dotto cocleare. Svolge la stessa funzione della scala vestibolare.
Muscolo tensore del timpano
Tromba di Eustachio (tuba uditiva)
Canalis caroticus
Malleus
Chorda tympani
Limbus
Umbo membranae tympani
Timpano (Membrana tympani)
Mastoidzellen
Incus
Nervo facciale
L’orecchio medio – Nell’orecchio medio le onde sonore presenti nell’aria si trasformano in vibrazioni che vengono trasportate attraverso il liquido fino a raggiungere la coclea nell’orecchio interno.
Questo muscolo serve ad attenuare i rumori all’interno della vostra testa, ad es. quelli prodotti dall’atto di masticare o di parlare. Mentre sbadigliate potete sentire il muscolo che vibra!
Questo tubo collega l’orecchio medio con il naso e provvede a compensare la pressione tra orecchio interno e atmosfera.
Il passaggio attraverso il quale scorre la carotide per raggiungere il cervello.
Proviene dal latino "malleus". Il martello trasmette il suono dal timpano all’incudine e fa parte della catena degli ossicini.
Questo nervo trasporta le informazioni del gusto dalla lingua al cervello scorrendo attraverso l’orecchio medio.
Il margine del timpano.
Infossamento leggermente inclinato verso l’interno al centro del timpano e saldamente unito alla cavità degli ossicini.
Il timpano trasmette le onde sonore alla catena degli ossicini, formata da martello, incudine e staffa.
Osso situato sotto la mascella in cui si trovano alcune cavità piene d’aria.
Proviene dal latino "incus". L’incudine trasmette il suono dal martello alla staffa e fa parte della catena degli ossicini.
Il nervo facciale scorre attraverso questa regione, mentre la corda del timpano si dirama in direzione dell’orecchio medio.

L’orecchio interattivo
L’orecchio esterno

L’orecchio interattivo
L’orecchio interno

L’orecchio interattivo
L’orecchio medio